English | Italiano
by InRete.com
Documentazione
Setting -
Basic -
Firewall -
Domini Locali -
------------------
Antispam Levello ZERO -
Antispam Level UNO -
Antispam Level DUE -
Dante Community -
Phishing -
Antivirus -
------------------
Risposte RFC -
Caronte Log -
Statistiche -
Remote Admin -
Web G.U.I. -
Plug-In -
Internal Cron -
Mail X-Header -
------------------------------------
Quick Install -

Caronte Log


Per una buona amministrazione del sistema, non devono mancare gli strumenti di analisi e  di controllo.
E’ stato scelto il formato XML, per dare la possibilità di elaborazione dei log anche da applicazioni esterne.
Come indicato precedentemente il livello dei LOG puo’ essere personalizzato.
I livelli sono:

  1. NO LOG
  2. LOG 1
  3. LOG 2
  4. LOG 3
  5. DEBUG

Dal livello LOG1 al livello LOG3 ogni stadio inserisce maggiori informazioni sulla comunicazione tra client e MTA di cooperazione e sullo stato delle feature con i relativi risultati.

Il livello di DEBUG, oltre che segnalare qualsiasi tipo di movimento effettuato all’interno di Caronte Antispam, attiva una copia dei messaggi in formato “testo” nella directory “debugger” nella root dell’applicazione, ogni messaggio in questa particolare directory di lavoro di Caronte Antispam è diviso con file catalogati per id connessione.
Consigliamo di attivare il livelo di DEBUG solo se si verificano dei problemi di crash o mancata consegna dei messaggi da parte di Caronte Antispam, anche perché questo consuma molte risorse e puo’ occupare moltissimo spazio disco.

In questa pagina di proprietà, troveremo sulla destra la configurazione di “rotazione dei log”.
Questi possono essere archiviati secondo un tempo preciso o per dimensione.
Ogni volta che caronte antispam effettuerà la rotazione dei log, questi verranno archiviati nella directory LOGS dell’applicazione, dove ogni file riporterà come nome la data/ora di archiviazione.

Funzioni di ricerca
E’ possibile ricercare nei log attuali e quelli archiviati una determinata parola nel campo che voi vorrete.
Il campo “parola” da cercare permette di usare le regular expressions , per fare un esempio è possibile cercare l’ “id” di connessione specifico o più “Id” applicando semplicemente  una R.E

Esempio
Cerca nei log la parola “1234|3456” nel campo “id conn” nei log attuali.
La ricerca riporterà per esteso entrambe le connessioni infatti l’operatore “|” pipe dentro una R.E sta ad indicare un “or”.


I campi dove poter ricerca sono:

    • data
    • ora
    • entry (che è il testo vero e proprio dei log)
    • id conn (che indica l’id univoco di connessione all’interno di caronte antispam)
    • tipo (questa è una proprietà di caronte antispam che cataloga i log a famiglie di oggetti residenti al suo interno)

Start project 10-10-2003 - Copyright 2000-2015 C&G Servizi Web s.rl. Tutti i diritti riservati. P.IVA : 01404430470 .